Torna alla blog 25.11.2018

Carenza di vitamina D: il problema sanitario globale sconosciuto

La carenza di vitamina D è una delle malattie più comuni in tutto il mondo. Si stima che un miliardo di persone soffrono di una significativa carenza di vitamina D, quasi la metà della popolazione mondiale ha un livello di vitamina D facilmente basso. Per saperne di più su questo problema di salute piuttosto sconosciuto e sui suoi segnali di avvertimento più importanti e su come prevenirlo qui.

Perché la vitamina D è importante?
La vitamina D aiuta il nostro corpo ad assorbire il calcio, che è vitale per la salute delle ossa e dei muscoli. La carenza di vitamina D può portare a malattie ossee come il rachitismo nei bambini e l'osteomalacia negli adulti. Studi recenti suggeriscono inoltre che la vitamina D può ridurre il rischio di sviluppare malattie comuni come il cancro e il diabete di tipo II.


Come fa il mio corpo ad avere la vitamina D?
La nostra principale fonte di vitamina D è il sole. Se la nostra pelle è esposta alla luce solare, il nostro corpo produce vitamina D. Questo è il motivo per cui è spesso indicato come la vitamina del sole.

Chi è più suscettibile alla carenza di vitamina D?
Ci sono alcuni gruppi che sono esposti ad un aumentato rischio di carenza di vitamina D. Ciò include:

Persone che ricevono poca luce solare solo perché si trovano ad altitudini più elevate.

  • latitudini o aree fortemente inquinate, o semplicemente troppo poco tempo per vivere all'aperto.
  • Le persone con la pelle scura, perché hanno bisogno di più luce solare per assorbire abbastanza vitamina D.
  • Le donne incinte e le donne che allattano, in quanto il fabbisogno nutrizionale del loro bambino aumenta il livello di vitamina D nel suo corpo.
  • I bambini allattati al seno hanno anche un rischio più elevato - tuttavia, questo non si applica ai bambini con altri alimenti per bambini, in quanto di solito è arricchito con vitamina D.
  • Le persone con problemi di salute, come i problemi intestinali o di sovrappeso, in quanto questo può compromettere l'assorbimento della vitamina D.

Sorprendentemente, la carenza di vitamina D è diffusa anche in alcune parti del mondo con molto sole - per esempio in Asia, Africa e Medio Oriente. Questo potrebbe essere dovuto al clima molto caldo, che impedisce alle persone di trascorrere molto tempo all'aperto. Anche le pratiche culturali e l'occultamento della pelle potrebbero contribuire alle carenze in questi settori.

Quali sono i sintomi della carenza di vitamina D?
Molte persone colpite non sanno nulla della loro carenza, perché i sintomi sono generalmente poco appariscenti e non specifici. I sintomi più comuni sono:

  • esaurimento e fatica
  • depressione o sbalzi d'umore
  • dolore osseo e/o muscolare
  • Ossa fragili o fratture
  • Sistema immunitario indebolito (es. raffreddori frequenti)
  • Prestazioni atletiche o resistenza ridotte

Come posso prevenire una carenza di vitamina D?
Una maggiore esposizione alla luce solare è probabilmente il modo migliore e più semplice per aumentare i livelli di vitamina D. L'ideale sarebbe trascorrere dai 15 ai 20 minuti al giorno alla luce del sole naturale. Ora avete sempre una buona scusa per prenotare una vacanza al mare, dopo tutto. Se questo non è sempre sufficiente, si può anche assumere più vitamina D attraverso alcuni alimenti. Particolarmente ricchi di vitamina D sono i tuorli d'uovo, pesci grassi come salmone, tonno e sgombro, fegato di manzo, funghi e alimenti arricchiti (ad esempio alcuni cereali e latticini).

Cosa posso fare se sospetto una carenza di vitamina D?
Se pensate di soffrire di una carenza di vitamina D o di un rischio maggiore, dovreste chiedere al vostro medico un esame del sangue. Molte persone di tanto in tanto hanno un livello troppo basso di vitamina D (insufficienza), ma nessuna carenza cronica. Una carenza di vitamina D è menzionata solo quando la quantità è inferiore a 25 nmol/l. Se il test mostra una carenza significativa, i preparati vitaminici possono essere d'aiuto. Ma attenzione: l'assunzione di troppa vitamina D può portare ad accumulo di calcio nel corpo e altri problemi di salute. Verificate anche se la vostra assicurazione sanitaria copre i costi dei preparati di vitamina D. Le compagnie di assicurazione sanitaria internazionali coprono solo i costi della carenza cronica di vitamina D, ma non l'insufficienza occasionale, che si verifica molto spesso.

Questo post è apparso per la prima volta sul Now Health Blog il 21 settembre 2018. © Now Health International - uno dei nostri preziosi partner a lungo termine nel campo delle assicurazioni sanitarie internazionali.